MODELLO LOMBARDO 4.0
DAL TERRITORIO AGLI OSPEDALI

 

Programma

Invito stampa

Comunicato stampa

Rassegna stampa

 

SLIDES

– Davide Lauri, Presidente Cooperativa Medici Milano Centro

– Luigi Zocchi, Presidente Federfarma Varese

– Stefano Carugo, Direttore Cardiologia – Unità Coronarica, ASST Santi Paolo e Carlo

– Luisa Brogonzoli, Coordinatrice Centro Studi Fondazione The Bridge

– Annarosa Racca, Presidente Federfarma Lombardia

 

La riforma lombarda della cronicità si appresta a passare alla seconda fase applicativa. La presa in carico del paziente cronico vede come protagonista il MMG che lavorando in rete con la medicina territoriale, le farmacie e i presidi ospedalieri, governa in qualità di cooperativa associata come gestore o come co-gestore come singolo medico, il processo di cura che si articola nei PAI (piani assistenziali integrati) e nelle interazioni con gli altri enti gestori o erogatori per una presa in carico complessiva del paziente di tutti gli aspetti patologici.

I vari attori del sistema si mettono in rete per una assistenza realmente integrata, tra territorio ed ospedale, che vede l’apporto sia degli ospedali pubblici che degli ospedali privati accreditati.

Il collante della filiera risiede nell’informatizzazione, che si avvale oltre che del fascicolo sanitario lombardo, dei centri servizi nati per supportare l’attività assistenziale degli enti gestori.

Di tutto questo si parlerà nel convegno che si terrà a Milano il 10 maggio.