Monthly archive for May 2019

Un nuovo approccio alla demenza – una mappa a supporto del pdta regionale

“Oggi il medico di medicina generale o lo specialista del Centro Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD) devono poter conoscere gli elementi della filiera diagnostica, terapeutica, assistenziale. Gli specialisti di altre discipline, che vengono in contatto con persone con demenza, devono poter interagire anche con le problematiche connesse

leggi oltre

Il futuro del sistema sanitario piemontese, dal piano di rientro al futuro della sanità in Regione Piemonte

Si apre una nuova stagione per la sanità piemontese. Con i conti in equilibrio permangono fondamentali nodi da sciogliere per ottimizzare l’offerta socio sanitaria ai cittadini piemontesi. L’adeguamento della pianta organica, l’azzeramento della mobilità passiva, una riorganizzazione della rete ospedaliera basata sull’appropriatezza e non sull’austerità, la soluzione

leggi oltre

IL FUTURO DEL SISTEMA SANITARIO PIEMONTESE, DAL PIANO DI RIENTRO AL FUTURO DELLA SANITÀ IN REGIONE PIEMONTE

  Si apre una nuova stagione per la sanità piemontese. Con i conti in equilibrio permangono fondamentali nodi da sciogliere per ottimizzare l’offerta socio sanitaria ai cittadini piemontesi. L’adeguamento della pianta organica, l’azzeramento della mobilità passiva, una riorganizzazione della rete ospedaliera basata sull’appropriatezza e non sull’austerità, la

leggi oltre

ROAD MAP CAR-T PROSPETTIVE ATTUALI E FUTURE DELL’USO DELLE CAR-T IN ITALIA

– Programma La leucemia linfoblastica acuta e il linfoma diffuso a grandi cellule sono patologie che nei pazienti reffrattari alle terapie oggi disponibili danno un’aspettativa di vita molto bassa o nulla. La ricerca in quest’area ha portato a un punto di svolta tale per cui, per questi

leggi oltre

Road Map car-t prospettive attuali e future dell’uso delle car-t in italia

La leucemia linfoblastica acuta e il linfoma diffuso a grandi cellule sono patologie che nei pazienti reffrattari alle terapie oggi disponibili danno un’aspettativa di vita molto bassa o nulla. La ricerca in quest’area ha portato a un punto di svolta tale per cui, per questi pazienti con

leggi oltre